Punto di vista

Pubblicato: 23/06/2009 da trueblooditalia in TRUE BLOOD, True Blood Home
Tag:, , , , , ,

jessica-true-bloodLa seconda stagione di True Blood è partita “col botto” anche dal punto di vista dell’espressione di un certo erotismo, fin dalla prima puntata; confermando una tendenza che non aveva lasciato a bocca asciutta i fan della serie nemmeno durante il corso della prima stagione.

In parole povere: tranquilli, Sookie Stackhouse, la protagonista telepate trueblood38interpretata da Anna Paquin, risulta molto nuda e molto bella in numerosi minuti di metraggio, anche nel nuovo episodio appena andato in onda negli USA. E che metraggio. Questo cotè pruriginoso della serie su HBO è presente in due aspetti di essa che sono anche le cose che mi colpiscono di più, in True Blood: i titoli di testa, che mettono in scena un vero manifesto poetico di vampirismo; e il modo in cui questo lavoro di Alan Ball (Six Feet Under) si inserisce nella tradizione (altrove solo accennata) del vampirismo erotizzante. I primi sono un brillantissimo quanto (probabilmente) involontario corollario rispetto a quelli di Dexter, e devo dire che la sequenza iniziale di ogni puntata di Dexter è davvero uno dei “proemi” di serie televisiva più intriganti.

trueblood_5x01E’ delizioso navigare fra le associazioni di idee, quando pensiamo al rapporto che intercorre fra un perito ematologo al servizio della giustizia (che sia pubblica o privata) e un vampiro schiavo della sete di sangue. La voglia di sangue di Dexter, la sua stessa capacità di comprenderlo, di leggerlo, di interpretare i segni presenti nelle viscere degli uomini e delle donne e sulle scene dei delitti compiuti su di loro, è razionale, desiderosa di vendetta o colma di trionfalismo punitivo nei confronti dei criminali. Il cui sangue, a vendetta compiuta, sarà true-blood13cristallizzato fra due lastre di vetro nell’archivio del nostro eroe, per collezionismo e asettico ricordo. Non a caso i titoli di testa di Dexter rappresentano sempre un rapporto mancato, seppure di poco, col sangue: la zanzara schiacciata con la mano prima che possa succhiarne; le poche gocce di esso subito assorbite, dopo una passata di rasoio incauta, e via dicendo.

Serena Morandini.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...